Villa Regnoli

Villa Regnoli. Foto Simone Papineschi

Non è trascorso ancora un anno da quando, a febbraio del 2012, si è costituita la nostra associazione, Fuori dal Museo, ma ci è sembrato un anno denso, fitto di incontri, di scambi di punti di vista, un anno ricco, a tratti anche faticoso.

Ci siamo entusiasmati, per quanto di nuovo e di positivo vedevamo crescere intorno, per i nuovi impulsi che ci è sembrato di scorgere, per gli incoraggiamenti messi in circolo.

Non sono mancati i momenti duri, qualche temporanea incomprensione dovuta ai tanti impegni e al poco tempo a disposizione, alla stanchezza; qualche  volta abbiamo rischiato di lasciarci un po’ abbattere dagli ostacoli, dalla inadeguatezza delle risorse materiali, ma guardandoci dentro e intorno, abbiamo trovato amici, compagni di strada, sostenitori, curiosi, persone interessate che volevano approfondire, sapere qualcosa di più sui progetti, che hanno portato proposte, che semplicemente si sono resi partecipi, anche senza un immediato riscontro.

A tutti, agli amici che ci hanno accompagnato con la stima e la loro benevolenza, a chi ha compreso le reali e profonde motivazioni del nostro lavoro, agli artisti che hanno donato idee, tempo, soluzioni innovative, a coloro che ci hanno aperto le loro abitazioni private, i giardini, per le visite guidate, i sostenitori del territorio, ma anche a coloro che ci hanno mosso critiche, che hannno frapposto ostacoli alla piena realizzazione di progetti, a tutti va il nostro ringraziamento.

E’ stata un’ottima annata!

Il raccolto?

Intanto qualche foto che ci ricorda i bei momenti insieme.

Dsc00539

Belvedere. Visite guidate della Settimana della Cultura. Foto Simone Papineschi

Ciò che abbiamo pensato, vissuto, gli incontri, gli scambi nell’interpretazione della realtà, i problemi tecnici nella fase di progettazione e di realizzazione, tutto ciò è difficile da spiegare, forse semplicemente impossibile.

Le visite guidate, i sopralluoghi e le cene con gli artisti, i tanti momenti di convivialità, il lavoro insieme a loro, la mostra di Antonio Cecchi e la serata a lui dedicata, Bio-Logie//Bio-Grafie…

Alcuni nomi…

in ordine di… comparizione…

Antonio Cecchi, Mauro Andreani, Paolo Bottari, Bruno Sullo, Fabrizio Breschi, Giovanni Cabras, Enzo Neri, Bruno Secchi, Renato Spagnoli, Gualtiero Vittori, Arnaldo Chisari, Massimo Ruberti, Gloria Grazzini, Cristiano Mazzanti, Edi Milianti, Elena Secci.

Alidermes, Alessandro Battisti, Carlo Battisti, Gloria Campriani, Barbara Fluvi, Erico Kito, Andrea Lemmi, Lights, Giovanni Maffucci, Gabriele Mallegni, Emilio e Franca Morandi, Giancarlo e Rossella Pucci, Stefania Puntaroli, Erica Sagona, Roberto Saviozzi, Caterina Sbrana, Fulgor Silvi, Elena Talenti, Elena Tozzi, Massimiliano Turini, Giacomo Verde.

BAU con Electro Bau e Campo Magnetico!

Comune di Crespina, Provincia di Pisa, Direzione regionale per i Beni e Culturali e Paesaggistici della Toscana, Diocesi di San Miniato, Parrocchia di Crespina, Biblioteca Comunale di Crespina, Famiglia Casnati-Manouchian, Famiglia Chiocca, Famiglia Crastan, Famiglia Ferroni, Famiglia Orzalesi, Avv. Enrico Pappalardo, Dott. Carlo Pepi, Famiglia Regnoli, Monica Vessella.

E ancora

Rossella Napolitano, Famiglia Cantini, Famiglia Puccioni.

Ass. Cult. Fornace Pasquinucci, Ass. Cult. Amici del Museo Kienerk, Ass. Cult. La Rondine, Misericordia di Crespina,

Slow Food Valdera, Agraria Donati, Arte Pietra, Biscottificio Pasquinucci, Colombini Bio, Cantine Gini, Cantine delle Colline Pisane, Fattoria La Tana, ILAF – Macchine agricole, Libreria Roma, Salumificio B&M, Colorificio Valdera, Tenuta agricola Torre a Cenaia.

Giacomo Verde, Come ancora dal fondo.

Giacomo Verde, Come ancora dal fondo.

GRAZIE!!!

… e alle prossime puntate!

Annunci