Immagine

Sentori di una bella stagione, al SottoVetro di Casciana Terme, in via Roma 10. La pittura atmosferica di Giovanni Cabras, con la sua intensità cromatica, virata a trattenere ed emanare la luce, accompagnerà gli sguardi di passanti e visitatori, come auspicio di un tempo dilatato e sereno. Domenica 26 gennaio alle 18 s’inaugura, con la presenza dell’artista, la mostra di arte contemporanea, a cura dell’Associazione Culturale Fuori dal Museo. Sarà visitabile fino al 28 febbraio, su appuntamento, contattando l’associazione: 349 4049695.

Il manifesto: Meriggiare pallido e assorto

Un breve profilo di Giovanni Cabras, artista e Maestro restauratore:

Partito da un orizzonte linguistico figurativo, che ha assunto l’idealismo asciutto della scuola fiorentina del Primo Novecento insieme alla forza analitica e al colorismo freddo di ascendenza nordica, Cabras ha presto elaborato una originale trama, un pattern visivo composto da sottili filamenti e da velature.
Ogni elemento da lui descrittivo risulta distaccato rispetto a qualsiasi riferimento oggettuale e si disgrega, facendo vibrare la tela di nuove tessiture di colore, dorate, cangianti o ibernate nelle diverse tonalità di grigio, non inerte, ma quasi in attesa di germogliare. Frammiste a terra impastata di sole, le ‘paglie’ di Cabras si sfrangiano irradiandosi in mille riverberi caldi e odorosi. Assolate e quiete, rievocano campagne lavorate in un tempo più lento a trascorrere, più denso di sensazioni, tanto da sembrare quasi solido.
Cabras ha svolto per lunghi anni l’attività di restauratore per le soprintendenze di Pisa, Firenze e Siena assumendo incarichi di prestigio in Italia e all’estero.
Numerosi sono i suoi interventi su capolavori della pittura di maestri quali: Filippo e Filippino Lippi, Andrea Del Castagno, Andrea del Sarto, Piero della Francesca, Simone Martini, Domenico Ghirlandaio, Pietro Perugino, Luca Signorelli, Albrecht Durer, ecc.

MfP

Annunci