Stefania Puntaroli, Work in progress at 504 Gallery, London

Stefania Puntaroli, Work in progress at 504 Gallery, London


Nonostante le apparenze dettate dal letargo, ci stiamo silenziosamente avviando a scaldare i motori su più versanti, che ci vedranno attivi, anche a livello di pure collaborazioni (a cui teniamo moltissimo!), nella realizzazione di idee rigorosamente “fuori centro”, dentro e fuori dal museo, con coprogettazioni, supporti critici e di divulgazione. 
Si profila un anno lontano da qualsiasi facile ottimismo, ma all’insegna dell’Araba Fenice!


Nonostante le difficoltà economiche e logistiche che vediamo all’orizzonte e nelle nostre tasche, non ci rassegniamo a tacere e ad agire!
Non ci rassegniamo ad un orizzonte socio-culturale contraddistinto dal “Panem et circenses”.

Ritenendo che sia necessario resistere al conformismo, all’appiattimento culturale, ad ogni sorta di asservimento del pensiero libero, che così spesso viene propinato da chi favorisce il mero intrattenimento, il gioco senza progetto, per esclusivo divertimento, non rinunciamo a dire la nostra e a rivolgere il nostro impegno nel permettere che anche altri possano “dire”, in termini di riflessione artistica, filosofica, educativa.
Avviandosi a conclusione il ciclo che ci ha visto in simbiosi con Montelisi, dove ancora sono previsti alcuni momenti importanti, conclusivi del nostro percorso, stiamo lavorando per poter tesaurizzare questa esperienza bellissima, raccogliere materiali fotografici e di riflessione per una specifica monografia, necessaria per storicizzare un’esperienza non estemporanea, che ha visto partecipi numerosi professionisti, diverse associazioni e singoli cittadini che hanno portato il loro contributo di idee e di lavoro.

La nostra attenzione continuerà a rivolgersi verso una più consapevole e capillare sensibilizzazione nei confronti del patrimonio di valori, non solo di carattere storico-artistico, ma anche di idee, di dialogo, di sviluppo del pensiero fuori dai centri convenzionali.

Luoghi marginali, ma anche fabbriche e luoghi di lavoro antichi e nuovi, centri di produzione e aree semiabbandonate, saranno ‘dis-turbati’ dalle nostre future incursioni programmate, per dare seguito a progetti di condivisione di pensiero artistico e di ipotesi di destino alternativo, per cui lavorare individualmente e collettivamente.

Pubblichiamo sulla nostra associazione le foto scattate dai bambini che hanno saputo vedere La Città invisibile, lo scorso 21 settembre, Amos Turini e Marta Tonini. A loro è andato il buono libri presso la Libreria Roma di Pontedera!


La prossima riunione dell’associazione per programmazione e approvazione bilancio 2014: Sabato 28 febbraio presso Antica Filanda di Piegaio (Lucca). In programma anche visita al Museo del Castagno e al Teatrino di Vetriano (entrambi su prenotazione).


Ricordo che sono state rinnovate le convenzioni per le agevolazioni ai soci presso: Cantina La Tana, Tenuta Agricola Torre a Cenaia, Centro termale Bagni di Casciana.


Alcune segnalazioni per di eventi artistici di luoghi di attivazione del pensiero:


Sabato 24 e domenica 25 gennaio, ore 19-23 Officina di arte fotografica e contemporanea “Dada Boom”presenta: Art Happening Boom, primo appuntamento dal tema “Trasgressioni”, presso la sede in via Minghetti 12 a Viareggio.


https://www.facebook.com/events/319692948230403/?ref_newsfeed_story_type=regular


A febbraio allo Studio di 145 di Cascina si terra’ anche un corso di due pomeriggi dedicato a “Voce gesto comunicazione” (costo 30 euro).
Contatti: Lorena Sireno: ineslorena.sireno@fastwebnet.it.


Vi terremo informati.
Un saluto cordiale a tutti voi!

Francesco Virgili

Presidente
Associazione Culturale
Fuori dal Museo
Su Facebook…

 

Le foto scattate dai bambini che hanno saputo vedere La Città invisibile a Montelisi, lo scorso 21 settembre, Amos Turini e Marta Tonini. A loro e’ andato il buono libri presso la Libreria Roma di Pontedera!

Le foto di Amos Turini

Le foto di Marta Tonini

Annunci